vivere in sette tra profumo di pane, fruscio di pagine, ronzio di radio, risate di giochi e sogni di viaggi

giovedì 19 gennaio 2012

latte e neve

Siamo andati in vacanza .
Babbo Natale ci aveva prenotato un week end sulla neve e così siamo partiti tutti e 7. Provati da preparativi apocalittici anche se ben sotto il nostro standard , della serie
  • 6 slittini in macchina
  • mamma ho perso un guanto
  • E. mi ha dato un calcio!
  • ma lei mi aveva dato un pizzicotto!
  • mi sono dimenticato di fare i compiti di matematica per quando torno!
  • non trovo più lo zainetto
  • posso fare la pipì di sicurezza? ( quando ormai è già vestita scarpe comprese)
siamo finalmente in strada .
Prima tappa Val Gardena-Ortisei e la funicolare di Rasciesa che ci porta sull'omonimo monte .

salita alla funicolare per le viuzze del paese
veduta dalla funicolare

Dopo una sfilza (mi pareva di essere nella cucina di un fast food nell'ora di punta ) di panini panoramici
(N. non mangia finché non è sulla cima o almeno su un punto panoramico)


panini panoramici

ci facciamo un caffè alla baita


M. ha fatto una foto con il filtro

e scendiamo con la slitta per la pista che torna al paese

ovviamente E. è già stanco...


La sera soggiorniamo in Val Badia-Antermoia in hotel e la mattina dopo una colazione ABBONDANTE... elenco di cosa si è mangiata E. otto anni :
  1. due tazze di cioccolata calda
  2. due bicchieri di succo di frutta
  3. quattro fette biscottate con la nutella
  4. due ciotole di muesli con lo yogurt
  5. un panino con salame speck e formaggio
  6. albicocche secche
  7. due fette di plumcake con la marmellata
E. all'attacco
andiamo a Messa nella chiesetta di S.Antonio dove si celebra in tedesco e ladino : meraviglia ! Capisco quasi tutto ! Solo che non leggono la seconda lettura e non si scambiano il segno di pace ...boh ...

poi partiamo per il Passo delle Erbe per camminare in quota 










E poi faccio lo skibus tutto il pomeriggio aspettandoli in fondo alla pista di 3 km e riportandoli in cima con la macchina . L. cotta dal sole e dal freddo dorme sul seggiolino , io nelle attese in fondo alla pista mi leggo "La Lettura" l'inserto della domenica del Corriere della Sera che mi piace tanto e in sottofondo ascolto Caetano Veloso e medito sul fatto che in fondo è quando loro si divertono che io mi riposo !
La mattina dopo affrontiamo il sentiero della Valle dei Mulini a Longiarù e al ritorno la solita slittata fino al paese


N. trascina L. che si è addormentata sulla slitta
E dopo aver salutato la Val Badia , ma solo dopo essere tornati all'albergo perché E. si era dimenticata il maledetto zainetto in ascensore (!) , passiamo per Brunico dove ci aspetta una temperatura polare . L'aria taglia la pelle ma noi tutti contenti passeggiamo per il centro , ci perdiamo sulle scale della libreria Athesia (bellissima ma compri solo se se mastichi il tedesco) , azzanniamo un bretzeln a testa e una focaccia col ripieno alla pasta di nocciole (mmmmhhhhh)

squisitezze : al centro lo zelten sudtirolese (tutto diverso da quello trentino)
  e poi mi compro la macchina per fare il caffè tedesco scontata al 50% in un casalinghi . Queste sono soddisfazioni ! Avevo rotto l'ennesima brocca di vetro da mesi e non potevo più usarla . Finalmente tisane e camomilla a tutte le ore ! Io il caffè tedesco non lo digerisco...
Ci arrampichiamo fino al Castello Ripa che domina la cittadina e che é stato acquistato da R. Messner come tanti altri in Alto Adige  per portare avanti il suo progetto chiamato "Mountain Museum"

      

























E poi ciao Alto Adige , torniamo a casa . E il latte che c'entra ?
Appena fuori dal borgo su una rotonda prima di entrare in autostrada c'è il bar-latteria Senni-Mila . Raccolgono tutto il latte delle mucche che mangiano erba nei masi dispersi nelle valli dell'Alto Adige , oltre al latte vendono yogurt , panna , formaggi freschi e stagionati . L'acquisto bomba é stato il bidoncino da 5kg di yogurt naturale intero che è un po' più speciale di quello nei formati più piccoli . L'avevo assaggiato in un baretto a Trento con sopra dei lamponi freschi della Val dei Mocheni e senza zuccheri aggiunti era stato un fine pasto fresco , cremoso e piacevolissimo . Inutile dire che a casa nostra durerà non più di 5 giorni : prevedo scorpacciate di yogurt e muesli , yogurt e frutta fresca , yogurt nei waffeln , yogurt nei muffins e via dicendo.
Per finire trascino N. nel bar-latteria e ci facciamo un cappuccino che ci portano in una tazza ENORME con una schiuma fantastica ! Little people intanto sta in macchina a scambiarsi le figurine del gatto con gli stivali di cui non comprerò mai l'album perché ogni volta è un salasso...
E' stato bello , faticoso per me e N. , ma divertente .

video


Adesso inizierò a fare lavatrici e lavatrici di tute da sci, guanti , calzamaglie , berretti , maglioni ...(to be continued)...

Vorrei tanto andare a vedere la mostra a Martigny di Ernest Bieler che ha fatto tanti dipinti che mi piacciono QUASI come quelli di Carl Larsson , diciamo a pari merito con John Singer Sargent . Ma rifare le valigie...







Nessun commento:

Posta un commento